[quasi come se albeggiasse]

Adoro guidare di notte.

Atlantid City sembra trasportata in un’altra dimensione, silenziosa, dormiente, chi è in giro c’è solo per sbaglio.

Tutte le asperità del giorno scivolano via senza più attrito sotto le ruote, come volare nel buio, sfilare nell’acqua.

Posso guardare nei sogni altrui, passando, affacciandomi piano per non interromperli.

E altre immagini mi scorrono davanti come un film, sorrisi, emozioni, sguardi, sapori, facce di posti e di persone.

Tutto diverso, tranne la data.

[…]

 

E penso che ho sete. Di tutto.

E per stanotte il mio brindisi lo faccio così.

:bumbum:

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...