[adam…and the ants?]

Tutto può essere.
Può essere che abbia avuto un Drastico abbassamento della vista ("perchè, è possibile?", diranno i miei piccoli, spiritosissimi lettori che non arriveranno a vedere l’assegnazione del prossimo scudetto).
Può essere che nei circuiti del mio monitor abbia nidificato una famiglia di Formicidae esibizioniste, che non si limitano a starsene all’interno, no! Devono scorrazzare per le pagine web, pappandosi i testi e assumendo pose ambigue nella speranza che non mi accorga che non sto leggendo il sito della Regione, bensì ammirando le loro terga.
Può essere che qualche incapace invadente (per esempio io) abbia forrogato con sublime incompetenza nelle impostazioni di questo elettroNONdomestico e abbia modificato qualcosa di vitale importanza, per cui non solo non si riesce a leggere un cazzo dalla maggior parte delle pagine internet, ma probabilmente tutti i miei file più preziosi si stanno decomponendo e io me ne accorgerò quando sarà troppo tardi.
Può essere che l’ussaro mi abbia mandato un virus e che fra esattamente 5…4…3 secondi l’unico sito che questo computer riconoscerà sarà quello di Radio Maria.
 
Ora.
Io sono un’umanista.
(UMA, ho detto, non ONA)
Gli umanisti non sono stati inventati per capirne di computer.
Sono stati inventati per essere consapevoli dei propri limiti, per filosofeggiare, discutere dei massimi sistemi e solo dopo circa sessanta giorni dal verificarsi di un’anomalia informatica farsi venire il dubbio che qualcosa di atroce stia succedendo al proprio portatile.
A quel punto è possibile che l’inquietudine di un’umanista si trasformi in panico.
Se questo non succede è solo perchè persino gli umanisti (non tutti: molti) hanno letto *La guida galattica per gli out o’stoppisti*.
Il che non risolve comunque il problema, PERCIO’ è assai probabile che l’umanista in questione inizi ad ululare lamentosamente in cerca d’aiuto, riducendo in purè i maroni delle altre specie, più o meno evolute.
L’umanista è tenace.
E ha solitamente delle corde vocali tipo gomena.
 
Voi non volete che gli umanisti si estinguano, vero?
Annunci

6 thoughts on “[adam…and the ants?]

  1. Gwynplaine ha detto:

    L’importante è avere un asciugamano

  2. utente anonimo ha detto:

    Sono un’umanista anch’io e assolutamente non ci dobbiamo estinguere (anche se con le ultime riforme universitarie, la specie è peggiorata parecchio) 😀

    turpino

  3. out ha detto:

    @Gwynplaine: se è per questo ho anche il costume… (sono pur sempre atlantidea: da Aprile a Novembre senza costume non si va da nessuna parte. Nemmeno a Longobardopoli…)

    @Lady Turpisch: ma ci pensi se dovessi insegnare religione in qualche scuola? :trotfl:

  4. utente anonimo ha detto:

    insegnare religione? io?!?
    o mio dio…. non credo di avere i requisiti e le credenziali… ( e – un po’- decisamente me ne bullo!!!! 😀 )

  5. utente anonimo ha detto:

    eccomi qua!!!

    si parlava di umanisti???
    :beidenti:

    qui forse però servono degli esorcisti…

    in ogni caso alla fine il bieco ingranaggio è destinato alla sconfitta!!!

    secoli e secoli di tradizione senza supporti elettronici significheranno pure qualcosa, no ?!?

  6. out ha detto:

    Se, vabbè…però intanto che il bieco ingranaggio viene sconfitto e bla e bla, qui mi si richiedono 85/10 di vista per decifrare le formiche…

    ACCORRUOMO!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...