[la forma e il contenuto]

Potevo lasciarvi impuniti?
(non ho altre domande stupide, Vostro Onore)
Si sappia quindi che la mia borsa (tascapane militare nero, dono del surfista, misure cm 26x20x6,5) al momento contiene:
N°1 molletta da bucato (di legno)
N°1 smalto viola
N°1 portafoglio oblungo nero con cerniera
N°1 telefono cellulare con display morto
N°1 smemoranda
N°1 deodorante alla cannella pieno per 1/8
N°1 paio di occhiali da sole
N°1 penna
N°1 accendino
N°1 rossetto (regalo di mia madre perchè doppio)
N°1 lista della spesa dell’ultima colazione a Villa Balorda
N°1 chiave USB
N°1 pendaglio di giada neozelandese
N°1 scontrino della spesa non mio col numero di telefono di Cocciula
N°1 altra penna
N°1 euro
N°1 conchiglia presa ieri da Jones a Capo Comino
L’anello che mi ha regalato la Bisciona
N°1 fascia per capelli in pura seta damascata cinese
N°1 indirizzo e-mail di Martin lo slovacco
N°1 lista della spesa vecchia
Nella fattispecie, contenuto del portafogli (cm 19×8,5, profondità variabile):
N°1 turchese uscito dalla mia cavigliera poi rottasi a Praga l’estate scorsa
N°1 orecchino acquistato a Torino due anni fa in occasione del concerto dei celebri BeBop
N°26 punti della Romana Market
Su Flore col cordoncino spezzato da cambiare
N°1 tessera FIGC 2006
N°1 banconota da cinque euri e una da dieci che non sapevo di avere
N°10 scontrini della Romana Market
N°1 biglietto da visita del Barakah, tapas bar di Dunedin
N°1 scheda bancomat della Kiwibank
N°1 bancomat SanPaolo scaduto
N°1 saggio dal titolo “Senza frontiere – Leopold von Sacher-Masoch affianca Guido Pancaldi e Gennaro Olivieri”, aka estratto conto di febbraio 2006
N°1 ricevuta della parrucchiera del 28 Febbraio 2006, 18 euri
N°1 appunto coi prezzi del bus da Auckland a Wellington
N°1 biglietto da visita di Dr Evil in persona
N°1 ricevuta dell’ufficio cambi all’aeroporto di Auckland
N°1 carta d’imbarco della Cathay Pacific, volo Hong Kong-Fiumicino del 13 Giugno, posto 31H
N°1 scontrino del Malibu, baretto del Poetto
N°1 biglietto da visita di Ukio
N°1 biglietto del cinema della Guida galattica per out o’stoppisti del 22 Agosto 2005
N°1 password della CartaPiù della Feltrinelli
N°1 biglietto da visita di una delle cugine svizzere di Kobayashi
N°1 CartaPiù della Feltrinelli
N°1 carta con PIN e PUK di una scheda TIM 
N°1 carta Conad che non sapevo di avere, può darsi non sia mia
N°1 carta col PIN di una scheda wind
N°1 biglietto da visita de Il Pasticcere, chiuso il Lunedì
N°1 biglietto da visita di un eno-pub di Atlantid City
N°1 ricevuta bancomat di un biglietto del treno acquistato a Civitavecchia il 4 Luglio 2006
N°1 scontrino delle Pavoniere di Firenze
N°1 scontrino di un supermercato di Civitavecchia (la mia cena in nave, al ritorno)
N°1 scontrino di un bar di via Pergolesi
N°1 scontrino di un bar di via Biasi
N°1 saggio dal titolo “Test di riproduzione delle muffe in cattività”, aka estratto conto di Luglio 2006
N°1 scontrino di una pizzetta al taglio di madre ignota
N°1 scontrino della farmacia (12,50€, cerotto)
N°1 biglietto da visita di tale avvocato Kobayashi, Milano
N°1 carta di credito Visa
N°1 scontrino del liquido per le lenti a contatto
N°1 biglietto da visita della rivendita bombole di piazza IV Novembre
N°1 tessera della Metro
N°1 numero di telefono della Romana Market, per quando mi fanno arrivare il cous cous apposta
N°1 scontrino di una chiave per bombole
N°1 ricevuta delle quote associative FIGC fino a Dicembre 2006, versate in un momento di ubriachezza mistica
N°1 ricevuta di una raccomandata A/R
N°1 carta di credito scaduta
Il resto della cavigliera di cui parecchio sopra
Il primo piercing, quello della pistola
N°1 bancomat
N°1 scontrino della bombola
N°1 scontrino del concime per le piante
N°1 carta di credito scaduta
N°1 piercing senza brillantino
Un altro scontrino della bombola
N°1 scontrino della Bottega Verde
N°1 scontrino del Carrefour
N°1 scontrino della Spiga e l’uovo
N°1 patente
N°1 foglietto a quadretti col numero di telefono di Marco della trattoria alla Marina, fonte di delizie e di ogni turbamento, nonché di pantagrueliche porzioni di patatefritteVERE al modico costo di euri 1,5 cadauna
N°1 biglietto da visita della Spiga e l’uovo
N°1 scontrino del Superpan
N°1 biglietto da visita di una sala massaggi balinese
N°1 carta d’imbarco Cathay Pacific di Kobayashi, Hong Kong- Fiumicino, stesso giorno della mia, posto 31J
N°2 biglietti da visita miei di un vecchio lavoro (Nomedellazienda, dott. Out Sider, Ricerca & Sviluppo)
N°2 biglietti da visita del capo
N°1 biglietto da visita del brasiliano di via Rossigni
N°1 biglietto da visita di una società di consulenza di Atlantid City che non ha mai risposto alla mia offerta di collaborazione
N°1 biglietto da visita di uno stronzo che con la scusa di offrirmi un lavoro a Toronto ha tentato di saltarmi addosso e m’ha pure scroccato un pranzo
N°1 biglietto da visita di Manifattura Karalitana
N°1 biglietto da visita della Terra di Mezzo
N°1 biglietto da visita di un bed&breakfast di Plitvicka Jezera
N°1 ricarica wind, usata
N°1 CFadda card, magazzino che per motivi a lui solo noti Kobayashi si ostina a chiamare DUE ELLE
N°1 carta Etam con la mia misura di reggiseno (casomai avessi un incidente e volessero procedere ad un espianto, credo)
N°1 tessera FIGC del 2005, casomai volessi imboscarmi allo stadio con Kobayashi adducendo una improvvisa crisi di alopecia di uno dei due per giustificare le quindici impercettibili differenze con la foto
N°1 Fidaty Card dell’Esselunga
N°1 biglietto da visita del Tropico Latino, via Ascanio Sforza, Milano, ove forse ancora lavora una cameriera assai interessata ai peli del naso di Kobayashi
Un altro biglietto da visita di Manifattura Karalitana
N°1 biglietto del metro di Parigi
N°1 biglietto della Lotteria Italia del 2005 che non credo sia mio
N°1 biglietto da visita di un ristorante tex-mex di Monaco (principato)
N°1 tessera del cinema Odissea
N°1 biglietto giornaliero della metro di Berlino
N° 1…fototessera??
N°2 biglietti delle Citywalks di Praga
N°1 ricarica TIM, usata
N°1 biglietto da visita di un ristorante di Porto Torres
N°1 biglietto da visita del Bachus Center di Ljubljana
N°1 carta col PIN di una scheda wind
N°1 biglietto da visita di Sardinia Domus, b&b di Atlantid City
Un’altra carta con un altro PIN della wind
N°1 tessera Millemiglia
N°1 foglio a quadretti con la trascrizione di una serie di sms del 2004
N°1 drink card del Soleluna di Albissola
N°1 biglietto da visita del mio vecchio lavoro a Othoca
N°1 biglietto da visita del Libraccio
N°2 sim wind, probabilmente decadute
N°1 sim vodafone NZ
N°1 sim balinese
N°2 graffette metalliche
N°1 orecchino in maglia d’acciaio
N°1 pendente con un sole
N°1 pendente con una goccia di cristallo
N°1 euro
N°2 monete da 10 centesimi, cinque da 5, una da 2 e 4 da 1
N°1 moneta da 50 centesimi di Singapore, una da 20 e una da 5
N°3 monete da 10 centesimi di Hong Kong, due da 20 e una da 5
N°1 fiorino ungherese
N°2 monete diverse da 500 rupie ciascuna
N°1 dollaro di Hong Kong
N°50 Lipa croate
N°2 monete da 10 centesimi neozelandesi e una da 5
N°10 lire
Ovviamente non c’è il minimo verso di far rientrare nel portafogli tutto quel che ne è uscito.
Contenuto della smemoranda:
N°1 scheda anagrafica di un call center, a nome del signor Ettore Galleggiante
N°1 fax della Provincia di Atlantid City
N°1 ricetta per il cerotto
N°8 schede di ricette neozelandesi abbastanza raccapriccianti
N°1 ricevuta del fornista
N°1 promemoria della kiwibank
N°1 biglietto d’ingresso indonesiano alla cui natura è impossibile risalire
N°1 codice dell’agenzia delle entrate neozelandese (mio)
N°1 promemoria di possibilità di lavoro in NZ
N°1 biglietto da visita di Manifattura Karalitana
N°2 biglietti del bus da Tauranga a Auckland
N°1 ricevuta degli scacchi elettronici di Kobayashi
N°1 estratto conto di Giugno 2006, molto utile per scoprire che stavo per restare con 60 euri in totale
N°1 ricevuta di due biglietti per Waiheke
N°1 ricevuta di un muffin e un biscotto di Kerobokan
N°1 ricevuta di un biglietto della Tirrenia
N°1 ricevuta di un distributore Shell in NZ
N°1 ricevuta dello shuttle dall’aeroporto di Auckland a casa dell’amica del fratello di Kobayashi
Il numero verde dell’IRD neozelandese
L’indirizzo dell’IRD
N°1 mappa di Tauranga con l’indicazione del New World e del Pack’n save
N°1 elenco con i recapiti dei Grilli di Atlantid City
N°2 biglietti del bus di Wellington
N°1 biglietto da visita di un neozelandese di nome Ralph
N°1 biglietto da visita di Mr Cuccurullo, direttore di un emporio alimentare di Wellington
N°1 biglietto da visita del mio collega a Wellington
N°3 depliant di Manifattura Karalitana
N°2 tessere del cinema Odissea e due biglietti
N°1 targhetta per i bagagli dell’Intercity Coach
N°1 avviso sui bagagli a mano della Cathay Pacific
Il numero di telefono di una tizia che cercava coinquilini a Wellington
Il numero di un ostello di Wellington in cui poi non siamo stati
N°1 mappa di Wellington
N°2 biglietti Wellington-Hastings via Palmerston North
L’indirizzo e-mail di Danny il brasiliano
I recapiti dell’ufficio reclami dell’Intercity Coach
L’indirizzo di Blizz
N°1 busta paga di 309 euri
N°1 biglietto del concerto di Fossati
N°1 vecchia ricetta della pillola
N°1 biglietto da visita del vice presidente del Monte dei Paschi di New York
N°1 biglietto da visita di Bridget Jones stessa medesima
N°1 busta paga di 99 euri
N°1 biglietto da visita della Provincia di Atlantid City
N°1 tessera sanitaria e n°1 carta d’identità (mie)
N°1 scheda anagrafica di call center di un omonimo di mio padre
N°1 biglietto con numero di telefono di un mio zio pittore
N°1 biglietto da visita della società per cui abbiamo raccolto le mele in NZ
N°1 scheda anagrafica di uno che fa il sacerdote e di cognome fa Culò
Annunci

7 thoughts on “[la forma e il contenuto]

  1. utente anonimo ha detto:

    Scusami ma non capisco, sei di Torino o no? raDIO

  2. Stranoforte ha detto:

    Per ore ho cercato parole adatte, ma ho solo trovato queste:ma che casinista che sei! ma che borsetta incasinata che hai (o zainetto che sia). Ma lo sai che esistono i cestini dell’immondizia? Butta via qualcosa ogni tanto, cosa tieni a fare cosa tutte quelle scartacce, si, Scartacce, con la S.
    (sei peggio di me, che conservo tutto).
    Ciao. Buon weekend, spero che un giorno nella tua documentoteca portatile appaia anche un mio biglietto da visita, una ricevuta di una mia ricarica di cell, un mio scontrino attestante l’accredito dei punti IP, uno scontrino fiscale di un caffè che presi tempo fa (almeno mi libero un po anche io il mio portafogli).
    :-))

  3. Shade76 ha detto:

    non sono riuscita ad arrivare alla fine, e giuro che ci ho provato :O
    fatalità ho fatto cambio borza/portafoglio una settimana fa, per cui un sacco di cianfrusaglie sono finite nella rumenta.
    i miei più sinceri complimenti, anyway 🙂

  4. out ha detto:

    Uhm…mi par di capire che qui si insinui che io viaggi con del ciarpame al seguito…(no, Kobayashi, non credo si riferiscano a Lei).
    Vabbè, a furor di popolo credo che archivierò lo scontrino della pizzetta al taglio.
    Ma solo perchè siete voi.

    (ah. Di Torino? Io? No. Il 28 Aprile 1794 ero nella squadra dei cacciatori, non dei cacciati. Ci son voluti la Maga e più di duecento anni per farmi chetare…)

  5. utente anonimo ha detto:

    Come te non c’è nessunooooo tu sei l’unica al mondo…
    😀
    G.

  6. tostoini ha detto:

    tutto questo é spaventoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...