[censurati e felici]

Mi è difficile trovare tempo e modo di connettermi, da un po’ di tempo a questa parte.

Un bel giorno sarò pedante e vi racconterò cosa accade nel magico mondo di out di questi tempi, voi lo archivierete nell’angolo del chissenefrega e tutti vivremo felici e contenti.

Vivremo anche sordomuti e ciechi, in quanto cittadini italiani. Ora, è dall’età di sei anni che io e una lince siamo due bestie diverse, ma da qui al bastone bianco e al cane ce ne passa. E soprattutto è dall’età di sei anni, se non prima, che ho coscienza dei miei diritti civili, e che quindi ho questa strana pretesa di voler essere informata su quel che mi accade intorno, soprattutto se quell’intorno, volente o nolente, si fa sempre più vicino. Un po’ come lo squalo che gira intorno a una trota appetitosa in mezzo al mare.

Ecco, la Rai (RadioTelevisioneITALIANA; altrimenti si sarebbe chiamata RaV) ha deciso che i documentari sugli squali non possono essere trasmessi, perchè alcuni squali fanno cose che nei paesi civili sono punite severamente e preferiscono che la cosa resti il più possibile nascosta.

Io sono una trota. Trota diversa da struzzo, sì?

Trota con poco tempo, ma quel poco lo usa con gioia per mandare a monte i piani di censura preventiva della Rai, che – al di là di un monte di questioni – sono poi appena appena in contrasto con la pretesa del canone, sì?

 

Perciò ecco a voi un documentario inglese sugli squali.

 

 

http://video.google.com/googleplayer.swf?docId=3237027119714361315&hl=en

Annunci

4 thoughts on “[censurati e felici]

  1. sinuhe ha detto:

    eek…

    la longa manus di ramillo ha sabotato anche il link sul blog di out…

    a quando i funerali ( civili, si spera, e in terra sconsacrata ) dello Stato laico???

  2. tivano ha detto:

    Resisti che stasera, forse, ce la si fa….

  3. tivano ha detto:

    Mi sento appena appena meglio.
    Come quando, all’pepoca della scuola, ti accorgevi improvvisamente che pancava pochissimo alla fine delle vacanze e tu avevi una montagna di compiti da fare.
    Oggi mi sento come il giorno in cui mettevo mano ai compiti.
    Sapevo che la montagna era appena stata intaccata, ma almeno si era iniziato e già questo mi dava un poco di conforto…

  4. tivano ha detto:

    Scusate… ho un po’ di labiali da smaltire…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...