[presunta innocente]

Gustavo, mi occupi un attimo il posto che arrivo a parcheggiare il post, grazie.

(lo so, ci ho messo un po’, mi scusi…)



Confesso, Vostro Onore.
E’ che le intenzioni erano delle migliori, giuro. E lo conferma il fatto che ci eravamo portati appresso vettovaglie per cena e qualcosa da metterci addosso in caso di freddo.
…premeditato? Ma ci mancherebbe altro, Vostro Onore, per chi mi ha preso?
Le assicuro che non lo sapevo nemmeno, prima di saperlo.
Glielo giuro su quello che vuole.
…su..? Ah…nono, certo, niente bibbie nella Sua aula, quando mai…
Nono, nessun problema, figurarsi.
Giuro solennemente sulle pagine dell’intimo del catalogo Vestro che in data 4 Settembre 2007 sono uscita di casa seriamente intenzionata ad andare a sentire Battiato da fuor…
…prego?
Da fuori, certo. Sì, il concerto era all’anfiteatro romano, ma per entrare si paga. E noi, notoriamente…
Nono, si sente benissimo.
Scomodo?
Vabbè, ma di fronte a svariate decine di euri risparmiati…
No, vedere non si vede un picchio. Beh, ma che c’entra, uno va per sentire, soprattutto, non è mica teatro…
E poi comunque una volta l’ho visto da dentro.
No, non il signor Battiato, Vostro Onore, l’anfiteatro. Durante un concerto di Battiato.
Quella volta che è inciampato in scena e si è messo a ridere…ah, c’era anche Lei, Vostro Onore? Eh beh, se lo ricorderà, allora.
Comunque, dicevamo: sono uscita bla e bla da fuori.
Le Rivelate, certo.
Sì, son d’accordo, era molto interessante. Però io avevo segnalato che la concomitanza con Battiato non era propriamente indovinata. No, a dire il vero – e che non mi senta Kobayashi, che poi inizia con le sue menate sul fatto che voglio fare sempre troppa ro…ma che c’entra? Guidavo io, l’avrei messo di fronte al fatto compiuto. Certo che se ne sarebbe accorto, ormai ha accumulato una padronanza della topografia cagliaritana che neanche quella di Nebbiolanum, quasi quasi…no, il Generale ancora non sproloquia indicazioni da queste parti, no. Mah, io la vedrei più come una fortuna grande, poi non so…
Comunque, l’idea era quella di fare un salto dalle Rivelate e poi migrare verso l’anfiteatro.
Da fuori, sì.
Ma poi Kobayashi mi ha dato la notizia. E davanti a un evento del genere…beh, non so Lei, Vostro Onore, ma io davanti a una torta Desirée – che la dea l’abbia in gloria – nuda, che mi dice “Mangiami!!” non resisto.
…la Saint-Honoré..? Una volta sola, in occasione del mio quinto compleanno…sfoggio un muso ingrugnito in tutte le foto. No, certo, i ritratti a olio. No, i dagherrotipi son venuti molto dopo… Fatto sta che la Desirée era l’unica vera torta del mio compleanno, e niente e nessuno potrà mai sostituirla.
…sì, lo so benissimo. E’ precisamente da lì che ho iniziato a non fidarmi più dell’Algida. Solo dei dementi potevano farsi venire in mente di ritirare la Desirée dal commercio. E’ un po’ come diventare direttore artistico di Radio Capital e come prima cosa mandare a casa Sergio Mancinelli, non trova, Vostro Onore?
No, ha ragione, non c’entra. Beh, un po’ si però…nono, certo, divagare, giammai.
E comunque a quel punto l’imbarazzo della scelta non si poneva più. Voglio dire, lui vince quattro a zero e una figurina su tutti.
…ah, no? Dalle Sue parti non… No, è per dire che stravince contro chiunque. Anche contro il vento gelido, anche contro i ritardi di Meridiana, anche col maldischiena dopo due ore all’impiedi.
Che poi, alla fine, tra quel minimo di ritardo fisiologico nostro – che tanto io lo sapevo che non sarebbe mai iniziato puntuale, l’incontro, figurarsi – e la rapidità di recupero, non abbiamo neanche dovuto aspettare tanto, mi immaginavo molto peggio.
Bello, Vostro Onore, bellissimo. Sì, no, bellissimo non è la parola adatta, mi rendo conto.
Affascinante?
Beh, non so…se “affascinante” prevede come sottotitolo “mi ti spalmo in terra davanti e tu mi fai quello che vuoi”, allora…
No, ma poi è una cosa platonica.
…vabbè, ma che c’entra…non è stato un fallo volontario, Vostro Onore!
No, dicevo “fallo” per dire…nono, lato chiappa.
Ma quale mano morta, Vostro Onore, insomma! Ma mai nella vita! Mi lasci spiegare…avevo ancora la felpa sulle spalle e…
…mi perdoni, ma…sarà mica che pure Lei…gobbo…eh?
Ah no…al tribunale di Abbiategrasso, vi siete conosciuti…no, io su un sito…una storia lunga…
E comunque c’era la felpa che, come mi son girata per guardarlo quando è arrivato, ha cominciato a scivolarmi, e mica la potevo lasciar cadere, no?
Ma Le ripeto che si è trattato di un incidente, Vostro Onore…secondo me non se n’è neanche accorto.
Ah, se n’è accorto? Addirittura? Ah, ha chiesto…di chi era quella mano che si è ritrovato su una chiappa…
Beh, sì, era la mia.
Ma involontario, assolutamente, involontarissimo, Vostro Onore! Fosse stato volontario sarei mica stata ferma con la man…scusi.
No, nessun altro contatto.
No, lo so bene quello che ho detto dopo, ma non c’è stato contatto.
Assolutamente no, è lì il bello.
No, non “lì” inteso in senso fisico…no, non lo so com’è fatto, “lì”. Secondo me bene, ma è una mia supposizione. Sulla fiducia.
Mai successo, prima, no.
Oh, molto intenso. Molto. Soddisfazione piena e completa, con tanto di sigaretta post coitum.
Mannò che non c’è stato, il coitum, gliel’ho appena detto, Vostro Onore!
Ma magari!
…mio?? No, guardi, io non c’entro niente. Dov’ero dodici anni fa? Beh, ecco, al momento io…Le dirò di più, manco ne sapevo niente, l’ho sentito per la prima volta lì. Arifacce! Non “lì” in senso anatomico…”lì” all’incontro. Apposta ho pensato che lo perdonavo pure se s’era tramestato co’ ‘n artra…embè, a voja de tramestasse, ci ha fatto un fijo, ci ha fatto…
No, scusi, Vostro Onore, è che nel frattempo m’è arrivato un sms de ‘n amica mia ciociara…
Concludo, sìsì, concludo.
…il bocchino nero..? Ma veramente io…ah, era ‘na battuta…
Certo, concludo che non ho altro da aggiungere se non che confermo pienamente che il signor Marco Travaglio è finora l’unico uomo di sesso maschile che mi abbia fatto godere appieno senza neanche sfiorarmi, solo con la voce, e che il mancato contatto fisico per nulla ha inficiato la mia piena soddisfazione.
…come sarebbe, che non ci crede?
Me lo riporti qui, Vostro Onore, che Le faccio vedere io…
Annunci

4 thoughts on “[presunta innocente]

  1. RyCooder ha detto:

    *Pééé-Péééééééééééééééééééééé*

    Allora?! Si leva dalle balle o no, lei? Mica può starsene lì impalato sul parcheggio, neh?

  2. sinuhe ha detto:

    e poi…

    sei sicura di aver lasciato abbastanza soldi nel parchimetro?

    gli ausiliari della sosta son lì come degli squali pronti a sbranare…

  3. out ha detto:

    Miiiii…e un momento…una non può neanche fermarsi un attimo a farsi fare due treccine dal parrucchiere…

  4. Stranoforte ha detto:

    Ok, considerata la lunga ed articolata confessione la assolvo anche dal fumo post coitum.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...