[dolore semprevivo]

Non sono in ritardo.
Parcheggio nello sterrato di fianco all’ERSU.
Acchiappo borsa, cartella e ammennicoli vari.
Chiudo la macchina.
Muovo un passo, due. Al terzo non ci arrivo, perché all’altezza dell’angolo posteriore sinistro dell’out’o il piede mi va in fallo su un grumo sassoterroso e scivolo. Dura un attimo, ma me ne rendo perfettamente conto, così come mi rendo perfettamente conto che non posso fare nulla per evitarlo. Scivolo lungo il fianco sinistro, sfracellandomelo abbondantemente. Un secondo prima ero in piedi, un secondo dopo sono a terra, infilzata su un’enorme stella di dolore le cui cinque punte aguzze mi tormentano polso, gomito, fianco, stinco e caviglia sinistri. Altre stelle di vario colore e dimensioni si diramano dalla mia posa plastica in tutte le direzioni, insieme a girandolole, bombe, nuvole con fulmini e saette, porci e madonne volanti. L’unico pensiero è “meno male che son caduta di fianco”, sottotitolo: non ho ribeccato il coccige. Nessun altro pensiero è possibile, il dolore leva il fiato e la favella anche al mio cervello.
Il tutto è praticamente accaduto sotto gli occhi di un signore out’o munito che si allontanava dallo sterrato. Come si accorge del disastro ferma la macchina, socchiude lo sportello e mi chiede:
         Si è fatta male?
         Sì.
E resta lì per dieci minuti a guardarmi senza muovere un dito, soddisfatto della risposta.
Annunci

11 thoughts on “[dolore semprevivo]

  1. SteelRain ha detto:

    oh ma com’è che ti fai sempre male, tu?

    Ah, ieri su Meri, nel corso di una conversazione su nuovi gruppi musicali, mi ha detto che sono Out.

    Io ho risposto “sì, magari!” 😀

  2. Roano ha detto:

    Cl..

    ..assico esempio di solidarietà passiva.

  3. utente anonimo ha detto:

    Mi faccio male perchè…perchè…non so perchè.
    Sono fatthi miei… 😮

    ESSERE OUT – ESSERLO NELLA MENTE

    (scusate, la sconvolts chedè in me…)

    La solidarietà passiva…beh, ecco, c’è un posto dove mettere la solidarietà passiva.

  4. behindacurtain ha detto:

    be’ e io cosa dovrei dire che quando ho lussato il mio prezioso coccige Bassfiodni rotflava?

  5. jaro ha detto:

    Oh, non preoccupatevi: la sua soglia del dolore è pressoché senza franchigia

    (Per intenderci: l’avessero dato a lei il buffetto dato a Dida, sarebbe stramazzata al suolo anche lei. Ma nel suo caso non sarebbe stata una sceneggiata…)

  6. out ha detto:

    La finiamo? :sgrunt:

    (bassifondi è un gentiluomo. Anche se nel 1990 non aveva la patente…)

  7. SteelRain ha detto:

    Nemmeno io nel 1990 avevo la patente, quindi sono un gentiluomo anche io?

    🙂

  8. utente anonimo ha detto:

    Tu fai poco la spiritosa, prima che mi venga in mente di ricordarti che sei la mia fidan$ata…

  9. SteelRain ha detto:

    vabène vabène.

    Porto un frico di sei metri quadrati come offerta di pace…

    😀

  10. out ha detto:

    ggAAAAAAHHHHHHHHHHH!!!
    Out-telefono-friiiii-cooooo…

  11. SteelRain ha detto:

    Se lo vieni a prendere è tutto tuo….

    ….

    😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...