[non è bel ciò che è bel ma è bel ciò che è nobel]

A-hem.

Il Premio Nobel per la Pace non è mai stato assegnato ad un italiano dal 1907 ad oggi.

E’ davvero scandaloso che sia necessario far qualcosa per meritarselo, il Nobel.


E’  finalmente venuta l’ora di sfatare un tabù che dura da più di cento anni, ovvero da quanto nel 1907, ad aggiudicarselo fu Ernesto Teodoro Moneta.
Alla corsa per l’ambito riconoscimento si sono succeduti, in questi anni numerosi politici e capi di Stato, tra i quali potremmo citare, Yasser Arafat, il presidente della Corea del Sud, Kim Dae-Jung, l’ex presidente americano, Jimmy Carter, ed Al Gore. 
Oggi crediamo che, anche, l’Italia meriti di ricevere tale riconoscimento,

Sacrosanto! L’alacre impegno profuso nella distribuzione di virgole a cazzo non deve passare inosservato!

e di essere degnamente rappresentata da Silvio Berlusconi,

Questo è poco ma sicuro.

per il suo indiscusso impegno umanitario in campo nazionale ed internazionale.

A patto che i soggetti da aiutare facciano Berlusconi di cognome, naturalmente.


Il
26 maggio, alle ore 10:30, presso Piazza Colonna in Roma il Comitato della Libertà che sostiene la candidatura di Silvio Berlusconi darà avvio alla raccolta delle adesioni.

A tutti i firmatari verrà consegnata una centrale nucleare in miniatura, un profilattico ritardante al gusto caco, un lecca-lecca con brillantino, una prostata di scorta, un fazzoletto di carta, 50.000 euro comparsi per magia e un camorrista da mettere in garage.


La raccolta delle adesioni alla candidatura italiana si concluderà il
16 gennaio del 2010 in Amalfi.

…ma dicevamo dello sbiancamento anale…

(solo – e sottolineo solo – se siete forti di stomaco, date un’occhiata qui)

Annunci

3 thoughts on “[non è bel ciò che è bel ma è bel ciò che è nobel]

  1. Roano ha detto:

    Aver..

    ..mi rovinato la cena farà si che ti dovrai scordare per un pezzo le mie favolose pennette co le melanzane.

    Ma ovviamente non è vero…

  2. utente anonimo ha detto:

    E menomale che azzuro è!

    Il nobel:
    la barzelletta della pausa caffè… questa è?

    in europa dementi di questo genere non ce ne sono tanti come da noi, quindi zu silviuzzu può rilassarsi.
    e parliamo d’europa, nel resto le cose non vanno meglio, non ha mica tutti i tifanti/osannanti che ha qui da noi.

    In Finlandia- dopo la cazzata della chiesetta – è stato immediatamente smentito ( lui in Finlandia non ci sarebbe mai stato- perlomeno dal 1994 ad oggi- e dicono che ci penseranno loro a fermare berlusconi, fuori da qui, perchè qui chi lo ferma?).

    In Germania non c’è trippa per gatti, in Francia neppure.
    La trippa c’è solo qui da noi e per quell’obiettivo bisognerebbe ci fosse anche da altre parti, no?

    io spero che silvio, dopo avere letto “La società delle spettacolo”, ed anche il post precedente a questo, tiri fuori dal cilindro da prestigiatore una delle sue magie devianti.
    Per deliziarci tutti quanti.

    Faccia vedere di che colore ha l’orifizio.
    (ci arriva, ci arriva, ci arriva)
    Una trovata di questo tipo riempirebbe i Tg ed anche i rotocalchi.
    (ci arriva ci arriva, vedrai che ci arriva)

    Visto che deve spettacolarizzare che spettacolarizzi.
    Dice sempre d’essere uno come tanti e che con i suoi atteggiamenti non fa altro, in fondo, che mettersi a nudo.

    Naturalmente la trovata sarebbe interpretata come una caratteristica saliente della sua italianità.
    Al prossimo G8 un bel “televisore” alla Merkel.

    Si convincerà in questo modo, la tedesca, a fargli “campagna” per il nobel?
    Che lo faccia per bene, ci faccia vedere di che colore è il buco di un capopopolo al passo con i tempi.
    azzardo: bianco?

    Stavolta non mi faccio fregare, vorrei vedere la foto vera ed a colori di quel buco di tanto culo, niente Photoshop…. eh eh eh

    Se dovesse essere bianco voto per lui.
    Anche se sospetto che sia azzurrino,
    e che non appena le natiche si dovessero aprire per lasciare intravvedere quella meraviglia parta la famosa litania “menomale che azzurro è”

    fabrizio

  3. utente anonimo ha detto:

    Ma tu pensa… e i comunisti che lo vorrebbero in galera… il nobel? poca cosa meglio la beatificazione, il santuario è già pronto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...