[asses to asses]

L’altroieri ho ricevuto un’e-mail il cui oggetto roboava:

"Vuoi un sedere da paura?"

No, grazie, ho risposto. Fa già abbastanza spavento così.

Annunci

2 thoughts on “[asses to asses]

  1. ninetta32 ha detto:

    (Ninetta)
    Conosci pure tu quel sito?
    (era il mio piccolo segreto- confesso- e mo?
    che palle ora tutte avranno un sedere pauroso come il mio, cazzo!)

    (Anonima)
    eeehhhh si! caramia

    lo conosco, ed anche bene.
    in effetti era anche per me un piccolo segreto, credevo d’avere l’esclusiva.
    Ci sono rimasta male, ecco, Out non avrebbe dovuto pubblicare il link.
    Adesso ci ritroveremo tutte con un sedere pauroso ed il nostro non sarà più da paura, sarà solo un sedere.

    (Ninetta)
    Eh hai ragione, non ci avevo pensato, Out non lo avrebbe dovuto pubblicare.
    Alla fine ci ritroveremo tutte quante con il sedere: ha toppato!
    in effetti certe dritte è meglio tenerle per sè!

    (Anonima)
    vabbè ma ora la frittata è fatta non ci pensiamo più (al sedere),
    pensiamo alle tette.
    Sto brevettando un reggiseno che aumenti il volume ma che sia davvero soltanto un sostegno che evidenzia.
    Lascia intuire la morbidezza ed intravvedere il capezzolo sotto la maglietta.
    Ha le bretelle come gli altri ma non ha le coppe contenitrici: preticamente passa da sotto le tette, come un paio di quei mezzi occhialini ovali che si usavano un tempo, ed ha in quel punto una struttura semirigida che evidenzia e sostiene.
    Ti ricordi i busti fatti di tela e d’osso di balena?
    Una roba del genere, solo un po’ meno complicata da indossare e fastidiosa te tenere. Ma l’effetto è quello.
    Ci faccio i soldi, spero!

    (Ninetta)
    uhmmm… senti
    Un tizio muore e va all’inferno. Lì scopre che può scegliere tra inferno capitalista e inferno comunista. Incuriosito, va a dare un’occhiata all’inferno capitalista. All’ingresso c’è il diavolo, che somiglia leggermente a Ronald Reagan. “Com’è qua dentro?” chiede il visitatore. “Be’,” risponde il diavolo, “nell’inferno capitalista ti scorticano vivo, poi ti buttano nell’olio bollente e infine ti tagliano a pezzetti con coltelli affilatissimi”.
    “Ma è tremendo! Vado a dare un’occhiata all’inferno comunista!”
    Va all’inferno comunista e lì si accorge che deve fare una lunga coda per entrare. Si mette in fila e aspetta il suo turno.
    All’ingresso c’è un ometto che assomiglia leggermente a Karl Marx. “Faccio ancora parte del mondo libero, Karl,” dice il visitatore, “e prima di entrare voglio sapere com’è lì dentro.”
    “Nell’inferno comunista ti scorticano vivo, poi ti buttano nell’olio bollente e infine ti tagliano a pezzetti con coltelli affilatissimi”.
    “Ma è uguale all’inferno capitalista! Perché qui c’è la fila per entrare?”
    “Beh,” sospira Marx, “A volte non abbiamo l’olio, a volte non abbiamo i coltelli, a volte niente acqua calda…”

    Nell’inferno comunista si può sperare d’avere culo (meglio se da paura, quindi, magari così te la cavi)

    (Anonima)
    Se poi per entrare all’inferno devi passare dalla parti di Caronte è meglio avere due belle tette.
    Il culo lo abbiamo già da paura e Carondimonio, si sa, apprezza

  2. ninetta32 ha detto:

    ah, dimenticavo.
    la telefonata con l’anonima è finita lì, Out.
    L’imprenditrice mi ha convinto, è riuscita a vendermi un modello del suo reggitette.
    Chiusa la comunicazione mi ritrovo col mio bel culo ed indosso il prototipo del reggiseno nuovo.

    Mi guardo allo specchio, davanti/dietro: mica male, penso.
    Carondimonio mi concederà una chance, tanto all’inferno ci finisco di sicuro.
    Io devo passare da lui, ma lui deve passare per me.

    E me la gioco, sono armata: c’ho “Il corpo delle donne”

    http://www.ilcorpodelledonne.it/documentario/

    (ma che lagna Patty Smith)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...