[un lusso accessibile]

Tardo pomeriggio di x anni fa, a bordo della tua Y10 (era una Y10?), direzione Sant’Antioco. La terna perfetta, anche se non serviva una terna per quella gara.
A metà circa della pedemontana sposti un occhio dalla strada verso l’abitacolo e fai:
"Ragazzi, devo dirvi una cosa".
"E diccela".
"Sono padre!"
Nello a momenti soffoca, manco fosse lui la madre. Io resto con la bocca aperta per il resto del viaggio. Non ci avevi detto nulla, nulla di niente. Nello quasi s’incazza perchè non t’eri fatto scappare neanche un accenno fino a quel momento, nemmeno mezza parola in tutti quei mesi di spogliatoio insieme. Tu padre. Poh.
 
Me la porterò appresso questa scena, sai?
Me la portavo appresso già, a dire il vero, ma ora è diverso.
 
So long, e grazie per quel caffè che non abbiamo fatto in tempo a prendere, uno di questi giorni.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...