[vedere come va a finire]

Dopo un sabato di allegre scorribande, di Goldrake prima di cene a cui non si pensava più dalle elementari, di gorilla albini e mitomani pasoliniani, di allegri ragazzi parecchio vivi (per grazia della dea), di ordinanze comunali che vietano la circolazione dell’insalata verde nei giorni pari su tutto il territorio di Ozieri, di baci più che sospiri, di disegni cosmici coi bassisti in copertina, di perfetta sincronia :canaglia: tra le previsioni atologiche di atterraggio e la legge di Murphy

(Ato: “Per le 4.30 siamo a cas…cos’è quella?”

Out: “Una macchina in panne. Dentro ci sono tre tizi ubriachi. E noi li stiamo per soccorrere.”

Ato: “Per le 5.30 siamo a casa.”)

e ingressi in casa che :albeggia:

Dopo una domenica di risvegli come se il tempo non fosse passato (tranne che per le ore di sonno insufficienti e qualche altro dettaglio insignificante), di ristoranti aperti a Sennori (era Sennori), di tende da tuareg, di sguardi che non si incrociavano da un po’, del potenziale esplosivo di oggetti normalmente non deflagranti, di immagini agghiaccianti e di immagini gradevoli, di corone di punti interrogativi che altro che Lucia dei “Promessi sposi”, di Hello Kitty che spiega molte cose ma non tutte, di ipotesi fantasiose ma mica poi tanto, ormai, considerando il voto alla madonna, di società avicole, di lune piene e di grandi voglie di terrazzo del signor Porcu.

Non può che arrivare un lunedì di messaggi subliminali per pochi ma non per tutti, di collettivi di gialliste all’insaputa delle medesime, di effetti lassativi della letteratura gialla sul 50% del collettivo, di uccelli viaggiatori e uccelli che non servono per riparare rubinetti, nonostante la chiave a pappagallo, delle conquiste sindacali dei casellanti con cui fare i conti, dell’esotismo di Roncobilaccio e dei suoi fratelli, del rigore cromatico delle mollette e della sacra delega per barare pescandole dal maiale, del fascino discreto della psicosi, delle royalties da pagare a Roano per aver nominato il nome di Molletta invano, del noto orafo che rinviene le sue creazioni all’interno dei propri pazienti tipo balena di Pinocchio, di attrezzi per pogare sott’acqua, di ultime volontà di Coso (ma proprio ultime), e di due signori Porcu al prezzo di uno in cerca di emozioni estreme in fila per sei col resto di due.

Ma soprattutto di cose per cui si votava al giudizio universale di “Cuore”.

Annunci

2 thoughts on “[vedere come va a finire]

  1. Roano ha detto:

    Purtroppo dopo la sua morte le royalties sono passate al PDL..

  2. utente anonimo ha detto:

    Ambè, allora si fottano (cordialmente).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...