[dieci]

Il gusto tutto speciale di una colazione da mille e una notte come solo a Istanbul. In un caffè dove si può fumare come turchi, fra pensieri fintamente oziosi, a guardare come in un acquario le dozzine di vite che accompagnano chi ci cammina pochi palmi al di là del vetro, su strade già familiari. La moschea di fronte, possente, di un colore inaspettato prima di arrivare qui, dirige l’orchestra e il traffico, in assenza del maestro Zukka Boriosa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...