[sunday morning]

Da sinistra a destra: verde kiwi, azzurro intenso, rosa confetto, bianco, arancio, nero, lampone, tracce di senape su quattro zampe, porpora e chi più ne ha più ne metta. Questo è il panorama cromatico che ho davanti in questa domenica mattina di fine estate, con le palme e i banani le cui chiome ndeggiano stile Carrà fuori dalla finestra alle mie spalle.

Una casa luminosa e coloratissima, quella che ci accoglie: spaziosa, con delle porte di legno dalle maniglie alte che sembrano celare chissà quali storie fantastiche. Un piano, giardino davanti, giardino dietro, come la maggior parte delle case viste finora. Credo sia questa la prima differenza che il mio organismo obnubilato del jet lag ha colto. Qualcosa di impensabile, ora, nell’Italia che ho appena lasciato, dove la tendenza è minimo spazio, inquadrato all’eccesso, e massimo prezzo non giustificato.

Il cielo ricorda quello di Belfast, così mutevole. In cinque ore di passeggiata, ieri, non ho fatto che mettere e togliere, chiudere e riaprire il k-way: aria fresca, sole cocente, vento, calma piatta. Salite e discese in stile San Francisco, la Sky Tower come punto di riferimento su cui orientare l’intero emisfero. Ogni tipo di sfumatura di pelle, taglio di occhi e colore di capelli. Piedi scalzi in giro per la città, panini di 15 metriquadri e incomprensibili pulsioni umane: cosa ci sia di divertente nel volersi buttare a capofitto da una torre di trecento metri appesi a un elastico, o nel morire di spavento facendosi sparare in orbita su uno sgabello da una sorta di fionda gigantesca è qualcosa che sfugge al mio neurone. Mi risulta molto più accettabile lo yogurt al pesce.

L’ospitalità colorata dei nostri nuovi amici è qualcosa di straordinario: riuscire, nel giro di qualche ora, a mettere perfettamente a proprio agio due sconosciuti appena arrivati dall’altra parte del mondo (ed installatisi in casa propria in assenza di sè stessi) è qualcosa per cui meritare un monumento in giardino. Magari fatto di sformato di spinaci.

[…]

 

Kobayashi mi chiede se "vibrisse" è un termine atlantideo

Annunci

7 thoughts on “[sunday morning]

  1. utente anonimo ha detto:

    solo….

    ..lo yogurt al pesce meriterebbe il viaggio,

    Ro

  2. utente anonimo ha detto:

    apperò….avevo rimosso l’ardore doppio dei viaggiatori…ma soprattutto violavo il ricordo di altre pagine….l’appunto di Belfast allarga l’immaginario….invidia invidia canaglia….ma tanto non scappate…faccio altresì presente che come un buon bicchiere di grappa cinese o filuferro i miei messaggi nell’etere si sdoppiano alla vista nei destinatari…e che scrive ad uno o all’altro sentitev chiamati in causa entrambi…fatta eccezione per certi messaggi rivolti solo a lei sciura, ma çavasandire….e lo spieghi all’azzeccagarbugli…. 😀

    intanto c’è un messagio importante nella di lei tnposta…. mi facci sapere…

    un abbraccio [questo ad entrambi su, non sia golosa] e a presto

    Nabu

  3. SteelRain ha detto:

    Le vibrisse sono quelle cose che Pukka ti infila nelle orecchie per dimostrarti il suo ammmòre, e fanno un solletico intollerabile.

    Haka, anyone? ^_^

  4. utente anonimo ha detto:

    Non mi fa vogla di scrivere in questi giorni…
    No, neppure per dirvi quello che vorrei ma credo sappiate già…

    Baci e abbracci…
    Cesare

  5. swisscougar ha detto:

    … ma …

    mi sorge un dubbio…

    come viene Sssavvvvòòna a testa in giù?! ^__^
    (Eh, son cose culturalmente importanti…)

    :* e divertitevi dippiù&reg!!!

  6. SteelRain ha detto:

    Non ridere troppo che poi ti esce il vino dal naso, Socia, ma io a luglio vado in Kazakistan…. O_o

    😀

  7. utente anonimo ha detto:

    l’immagine di Kobayashi che ti interroga sulle “vibrisse” mentre guarda uh che verso scompare l’acqua del water è esilarante..

    Mancate.

    Discepola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...